Close
Come gestire una pagina facebook

Come gestire una pagina Facebook? Il caso Ceres

Come gestire una pagina Facebook? Il caso Ceres

Tra i casi studio su come gestire una pagina Facebook non può mancare l’analisi del lavoro della Ceres, una marca di birra danese che, da diversi mesi a questa parte, ha deciso di dare una sterzata alla sua strategia di Social Media Marketing cercando di essere innovativa e spiritosa.

Ovviamente non sono mancati i commenti sia positivi che negativi.

Non a caso, da un’analisi di blogmeter.it sulle birre italiane su Facebook, la birra danese risulta la più Social fra i concorrenti.

Ma quali sono i punti di forza e di debolezza della pagina Facebook di Ceres? Sicuramente l’ironia pungente sui fatti di attualità attraverso immagini ed eventi.

Qualche esempio?

Quando Silvio Berlusconi fu assolto dal processo Ruby nel mese di Marzo 2015, la Ceres pubblico una immagine in cui come didascalia c’era scritto “A proposito di assoluzioni” e, all’interno della stessa, “…allora la Ceres è analcolica” (potete visionare alcuni degli “spot” della Ceres nella Gallery in fondo a questo articolo).

Un esempio di Social Media Marketing che ha generato molte discussioni e polemiche tanto che diversi siti di quotidiani importanti hanno riportato l’idea della birra danese sottolineando come anche il prendere posizioni su un tema così delicato può generare delle critiche.

Spesso, però, l’importante è far parlare di sé.

Fra gli eventi, invece, va segnalato “Portiamo Una Birra a Questi Ragazzi”  del primo aprile 2015 che consisteva nel consegnare una birra, ovviamente targata Ceres, agli operai dell’EXPO 2015 impegnati in quel turno di lavoro.

Una data non scelta a caso per almeno due motivi: il primo è derivato dal fatto che un mese dopo sarebbe cominciato l’Expo 2015 ed i lavori procedevano a rilento (non a caso, nella descrizione dell’evento c’è scritto, testualmente, “A meno di un mese dall’inizio dell’esposizione mondiale questi ragazzi sono i protagonisti di un’impresa epica: chiudere i lavori in tempo per l’apertura ufficiale del primo maggio, risparmiando alla città e all’Italia una figuraccia di dimensioni globali.”). Il secondo motivo, invece, è da ricercarsi nel tradizionale pesce d’aprile dove si fanno degli scherzi. Ebbene, si sottolineava come gli operai dovessero finire i lavori in tempo anche se ciò poteva sembrare uno scherzo.

Quali sono i segreti del lavoro della Ceres?

In un’intervista pubblicata su ninjamarketing.it, il team che si occupa proprio dei servizi di Social Media Marketing ha dichiarato: “Giochiamo semplice, cerchiamo di tenere bene a mente cosa interessa al nostro pubblico, e quando nei suoi interessi troviamo un twist coerente con il brand ci buttiamo a capofitto. Ma soprattutto Ceres è un brand che rende tutto più semplice, perché ha un carattere definito e poco disposto a scendere a compromessi, capace di osare e non limitarsi mai”.

Una buona strategia di Social Media Marketing deve mettere sempre in primo piano le caratteristiche proprie del brand e focalizzarsi sul target specifico e noi di Dielle Web e Grafica, svolgendo Consulenza e Servizi di Social Media Marketing, siamo assolutamente d’accordo.

Fra le case history su come gestire una pagina Facebook non può mancare l’analisi del lavoro della Ceres, una marca di birra danese che, da diversi mesi a questa parte, ha deciso di dare una sterzata alla sua strategia di Social Media Marketing cercando di essere innovativa e spiritosa.

Ovviamente non sono mancati i commenti sia positivi che negativi.

Non a caso, da un’analisi di blogmeter.it sulle birre italiane su Facebook,  la birra danese risulta la più Social fra i concorrenti.

Ma quali sono i punti di forza e di debolezza della pagina Facebook di Ceres? Sicuramente l’ironia pungente sui fatti di attualità attraverso immagini ed eventi.

Qualche esempio?

Quando Silvio Berlusconi fu assolto dal processo Ruby nel mese di Marzo 2015, la Ceres pubblico una immagine in cui come didascalia c’era scritto “A proposito di assoluzioni e, all’interno della stessa, “…allora la Ceres è analcolica” (potete visionare alcuni degli “spot” della Ceres nella Gallery in fondo a questo articolo).

Un esempio di Social Media Marketing che ha generato molte discussioni e polemiche tanto che diversi siti di quotidiani importanti hanno riportato l’idea della birra danese sottolineando come anche il prendere posizioni su un tema così delicato può generare delle critiche.

Spesso, però, l’importante è far parlare di sé.

Fra gli eventi, invece, va segnalato “Portiamo Una Birra a Questi Ragazzi del primo aprile 2015 che consisteva nel consegnare una birra, ovviamente targata Ceres, agli operai dell’EXPO 2015 impegnati in quel turno di lavoro.

Una data non scelta a caso per almeno due motivi: il primo è derivato dal fatto che un mese dopo sarebbe cominciato l’Expo 2015 ed i lavori procedevano a rilento (non a caso, nella descrizione dell’evento c’è scritto, testualmente, “A meno di un mese dall’inizio dell’esposizione mondiale questi ragazzi sono i protagonisti di un’impresa epica: chiudere i lavori in tempo per l’apertura ufficiale del primo maggio, risparmiando alla città e all’Italia una figuraccia di dimensioni globali.”). Il secondo motivo, invece, è da ricercarsi nel tradizionale pesce d’aprile dove si fanno degli scherzi. Ebbene, si sottolineava come gli operai dovessero finire i lavori in tempo anche se ciò poteva sembrare uno scherzo.

Quali sono i segreti del lavoro della Ceres?

In un’intervista pubblicata su ninjamarketing.it, il team che si occupa proprio dei servizi di Social Media Marketing ha dichiarato: “Giochiamo semplice, cerchiamo di tenere bene a mente cosa interessa al nostro pubblico, e quando nei suoi interessi troviamo un twist coerente con il brand ci buttiamo a capofitto. Ma soprattutto Ceres è un brand che rende tutto più semplice, perché ha un carattere definito e poco disposto a scendere a compromessi, capace di osare e non limitarsi mai”.

Una buona strategia di Social Media Marketing deve mettere sempre in primo piano le caratteristiche proprie del brand e focalizzarsi sul target specifico e noi di Dielle Web e Grafica, svolgendo Consulenza e Servizi di Social Media Marketing, siamo assolutamente d’accordo.

Il portale informazionesenzafiltro.it ha analizzato in particolare due post che hanno diviso gli utenti della pagina Facebook: una battuta su Giorgio Napolitano quando si dimise (“Napolitano ci lascia quasi a 90”) e una sulla Grecia (“La Grecia passa a Tsipras. L’Italia continua a Xanax”).

Nonostante le polemiche, i due post “si integrano perfettamente nella strategia Ceres” senza “dimenticare che il target di Ceres è giovane (18-30) e “le battute sono appunto battute da bar, quelle che di solito si fanno in compagnia davanti a una birra fresca”.

Inoltre, è da sottolineare come la Ceres risponda a parecchi commenti in tono ironico e, quindi, riesce a mantenere un contatto con gli utenti in maniera davvero perfetta.

Prima di continuare vi presentiamo una galleria di messaggi della Ceres.

In ogni caso, oltre alle inevitabili critiche che possono generare uno stile così aggressivo, fra i punti dolenti della campagna social della Ceres è l’aver puntato fortemente soltanto su Facebook.

Infatti, oltre al fatto che sul sito della Ceres manchi il riferimento ad Instagram (ci sono solo rimandi a facebook, flickr.com e YouTube), gli altri social sembrano non avere la stessa considerazione della creatura di Mark Zuckerberg.

Il profilo Instagram, infatti, non è aggiornato dal 17 settembre 2014 quando fu annunciato il vincitore del concorso “L’estate c’è due volte”. Poi, il nulla assoluto. Eppure Instagram è il social network che genera più interazioni in assoluto da quanto dice Wired.

Il profilo di flickr.com, che ha soltanto 28 follower, non viene aggiornato addirittura dal dicembre 2013.

Per quanto riguarda il canale YouTube, dopo la campagna #civuoleuneroe, sono stati caricati soltanto due video negli ultimi 2 mesi. Vero: non è semplice montare un video di livello e, probabilmente, si è preferita la qualità alla quantità, ma il numero dei video negli ultimi 60 giorni è davvero molto basso.

Insomma, volendo tracciare un bilancio dell’attività social della Ceres, c’è da dire che su Facebook ottengono sicuramente l’effetto sperato mentre sugli altri social network o profili presenti sul web, al di là di iniziative o campagne, è necessario che siano necessariamente più attivi.

Ma, come il team ha sostenuto nell’intervista menzionata prima, “evolve tutto talmente rapidamente che la presenza digital di un brand per noi è per sempre Beta. In parole povere, stiamo tutti cercando di capirci qualcosa. Cerchiamo quindi di scegliere a seconda dell’obiettivo che ci siamo proposti di raggiungere per quell’attività e cerchiamo di creare contenuti che vivano in armonia nei canali scelti”.

Ecco, è proprio questo il punto anche se, ripetiamo, un brand come Ceres potrebbe riuscire a svolgere attività di Social Media Marketing anche su altri canali oltre a Facebook.

Grazie mille di avermi seguito fino alla fine di questo articolo.

Ora tocca a te.

Se questo articolo ti è piaciuto e l’hai trovato utile puoi condividerlo sui Social.

Se invece vuoi ricevere ulteriori informazioni (o anche solo esprimere il tuo parere) compila il modulo in fondo all’articolo (senza impegno) e ti risponderò al più presto oppure vieni a trovarmi sulla mia Pagina Facebook Ufficiale

Ti aspetto. Sono curioso di conoscere il tuo punto di vista.

Alla prossima – Luciano


Cosa posso fare per te e per la tua attività?

Posso aprire la Pagina Facebook per la tua attività ottimizzata e con tutte le informazioni necessarie.

Posso gestire la presenza Social della tua attività curando le pubblicazioni (anche le creazioni grafiche),  facendo crescere la tua Pagina e ottenendo i giusti contatti.

Posso curare la pubblicità su Facebook scegliendo insieme a te il giusto target, il giusto budget e misurando risultati e successi e molto molto altro.

Tu cura il tuo business che alla presenza Facebook della tua azienda ci posso pensare io 


Consulente  specializzato in Servizi e Consulenza Social Media Marketing | Campagne Pubblicitarie Social | Grafica Pubblicitaria e Stampa Digitale |  Realizzazione Siti Web. Opero in Liguria, Toscana, Lombardia, Piemonte


Modulo di Contatto
I campi contrassegnati da * sono obbligatori


Al fine di poter rispondere alle richieste di informazioni o altri quesiti è necessario dare esplicito consenso al trattamento dei dati inseriti nel presente form.
Qualora non si desse esplicito consenso non sarò in grado di rispondere alla presente richiesta e sia l'indirizzo email che il nome inseriti verranno cancellati
I tuoi dati NON saranno usati per altro scopo se non quello di dar corso a questa tua comunicazione.
Selezionando Si nel campo sottostante dichiari infine di aver letto e di accettare l'informativa sulla Privacy

Dai il tuo esplicito consenso?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *